Archivi tag: Pendolari

Carbone in dono ai pendolari della Tuscia e della bassa Umbria

Questo il testo di una mail indirizzata ad amministratori locali, regionali, trenitalia, rfi e stampa in merito al caos ed i disagi createsi in seguito all’anticipo del treno RV7571 Viterbo-Roma

 

Cari pendolari, cari amministratori
Quest’anno i pendolari della Tuscia e della bassa Umbria avranno tanto CARBONE in regalo dai propri amministratori.
I Pendolari sono stati cattivi, hanno sempre pagato il proprio abbonamento ma non è bastato: AVRANNO CARBONE!
Ci riferiamo alla tragica scelta della Regione Lazio e dell’assessorato alla mobilità di anticipare di 24 minuti l’orario del treno RV 7571
Come volevasi dimostrare, stamani l’anticipo dell’orario di questo treno ha comportato notevoli disagi per i pendolari dell’alto Lazio e bassa Umbria.
Il treno R21711 da Rieti delle 7,17, come al solito, è partito in ritardo (7,27). Il 7571 è stato fatto attendere nella stazione di Orte che il precedente raggiungesse una distanza/velocità di percorrenza di sicurezza (orario di partenza effettivo 7,31). Stessa cosa dicasi per il RV 3377, che anziché partire da Orte alle 7,31, è stato fatto attendere alle porte della stazione, per poi dirigersi alla volta di Roma alle 7,41.
Il RV 2481 invece è arrivato ad Orte già pieno e si è sovraccaricato dei pendolari “orfani” del RV 7571 delle ore 7,50. I pendolari che sono saliti ad Orte hanno viaggiato in condizioni penose e chiaramente non in sicurezza. Abbiamo tutta la documentazione fotografica che attesta tale affollamento.
Provvederemo nel futuro a trasmettere periodicamente reportage fotografici di tale situazione che a nostro giudizio diventerà la normalità.
Gli oltre 800 pendolari che hanno firmato la petizione a Voi trasmessa tornano a chiedere di rivedere gli orari appena modificati, ristabilendo il vecchio orario del RV 7571, o in alternativa di far fermare a Orte stabilmente l’IC 581, quotidianamente in transito all’altezza della stazione verso le 7,44.
Gli oltre 800 pendolari e le loro famiglie si sentono abbandonati dalla Regione Lazio! Tre anni fa l’assessorato competente ci ha appoggiato per il ripristino delle fermate ad Orte del 2481 e 2488 eliminate dalla Regione Umbria, e di questo ne siamo stati grati. Ora invece è stato scelto di avallare la proposta di Trenitalia. Tale decisione è stata giustificata dalla richiesta avanzata dal territorio. Quale territorio? Le oltre 800 firme dimostrano il contrario. Pensiamo invece che sia l’ennesimo favore fatto all’AV (Frecciarossa 9695 in partenza da Milano alle ore 5,30 per essere a Roma Termini alle 8,29).
Questo sarà un Natale amaro per i pendolari della Tuscia e bassa Umbria. A fronte dell’ennesimo regalo fatto all’AV, i pendolari hanno avuto in dono il carbone:
·         Due treni da Viterbo per Roma, passando per Orte, a distanza di mezz’ora tra le 6 e le 6,30 e poi il nulla. Di fatto è stata ridotta l’offerta di treni per Roma;
·         Tre treni da Orte nell’arco di 15 minuti che saranno puntualmente in ritardo, con l’eliminazione di un treno alle 7,50, peggiorando così l’offerta di treni per Roma;
·         Il vuoto tra le 7,31 e le 8,01, con un sovraffollamento del 2481, con conseguenze preoccupanti soprattutto a livello di sicurezza. Al riguardo ci riserviamo in futuro di coinvolgere il Prefetto.
Auspichiamo che la nostra richiesta venga esaudita e nel frattempo continueremo a monitorare ed a denunciare la situazione.

Il black friday dei pendolari

Di seguito il testo di una lettera inviata alla segreteria del Ministro dei Trasporti, RFI, Trenitalia , assessorato trasporti Regione Lazio e stampa in merito ai disagi subiti ieri pomeriggio dai pendolari della nostra linea

Ieri pomeriggio, regionali veloci in linea convenzionale dalle 17:30, per giustificazione Trenitalia ‘treno precedente guasto in direttissima’.
Peccato che l’alta velocità nello stesso orario sfrecciava in dd.
Altro che ‘inchino’, qui siamo alla genuflessione sistematica! E chissà cosa succederà con il nuovo cambio orario: Trenitalia ha pubblicizzato in alcune fasce orarie un treno per e da Milano ogni 15 min. e Italo ogni mezz’ora. La tratta Orte-Settebagni e viceversa è prossima al collasso!
Saremmo curiosi di conoscere la domanda di mobilità da e per Milano. Chi di noi ha preso treni AV, ha potuto constatare come spesso viaggino semivuoti, a fronte di treni destinati ai pendolari sovraffollati. Questo è un paese spaccato in due, anche su tale questione. Chi quotidianamente si reca sul posto di lavoro con il treno, subisce ritardi frequenti, spesso a fronte di giustificazioni surreali, ricevendo trattamenti offensivi. Di contro gli utilizzatori dell’AV sono sempre e comunque avvantaggiati e riveriti.
Grazie Trenitalia per non averci fatto mancare il tuo black friday!
 

 

 

Riunione con regione Lazio, Trenitalia ed RFI

Lunedì 28 novembre 2016 si è tenuto presso l’Assessorato ai Trasporti della Regione Lazio la riunione fra il Co.Pe.O. Regione Lazio, Trenitalia e RFI, al fine di rappresentare le esigenze dei collegamenti Orte-Roma- Orte sulla linea DD.

Alla riunione hanno partecipato:

Per la regione Lazio

  • Fabio Ascenzi , Filippo Biasi, Andrea Passanisi

Per Trenitalia

  • Maria Assunta Giaconia Direttore Passeggeri Lazio
  • Marchesi e Savini

Per il Co.Pe.O.

  • Vittorio D’Ippolito, Claudio Listanti

Per l’Osservatorio Regionale Trasporti

  • Raimondo Chiricozzi

Il primo punto della riunione è stato quello relativo al cambio orario in vigore dal 10 dicembre p.v.

Siamo lieti di informarvi che cambiamenti sostanziali, rispetto a quanto è in vigore ad oggi non ci saranno.

Nello specifico il RV 2305 da Orte per Roma Tiburtina delle 9,43 tornerà su rotaia se pur sulla linea lenta, purtroppo la tratta DIRETTISSIMA in quelle ore risulta essere satura.

Il ripristino della partenza da Roma Termini del RV 2330 ex RV 35318 alle ore 20,58 che attualmente avviene dalla Stazione di Roma Tiburtina alle 20,45.

Per quanto riguarda gli ICN 764(35764) e ICN 798(35798) in partenza rispettivamente da Roma Termini alle ore 23.00 e da Roma Tiburtina alle ore 23:10 sono stati confermati da R.F.I.

Si è evidenziata l’esigenza del ripristino delle fermate ad Orte dei RV 2479 e 2486 e degli I.C. 581 e 540.

Nell’ottica di migliorare, laddove vi siano i margini, l’offerta della tratta Orte-Roma-Orte, si continuerà il percorso intrapreso dal 2014 di collaborazione con la Regione Lazio.

Per quanto riguarda gli I.C. siamo stati informati che la gestione è di competenza del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che opera direttamente con la società di Trenitalia DP LONG HAUL, anche qui la Regione Lazio si è fatta garante delle nostre proposte nei confronti degli uffici competenti del M.I.T.

Per quanto riguarda la frequenza dei ritardi causati dai guasti dei così detti “materiali rotabili”, locomotrici e carrozze, a seguito di una nostra specifica domanda, in merito, Trenitalia ci ha informato che è in corso un ammodernamento degli stessi.

Inoltre si è sollecitato l’attuazione di opere di manutenzione del sottopasso della Stazione di Orte lato Firenze al fine di risolvere l’annoso problema degli allagamenti in caso di pioggia, proponendo la costruzione di una tettoia nella zona scoperta.

Si è altresì evidenziata l’esigenza di disporre per l’accesso ai binari di scivoli per agevolare il trasporto dei passeggini e per l’accesso agli stessi delle persone diversamente abili. A tal proposito Trenitalia si è fatta garante nel segnalare le nostre necessità ad RFI.

Infine si è portato all’attenzione l’esigenza di prevedere un ulteriore collegamento fra Roma e Orte entro le ore 24.00 al fine di consentire a chi termina la giornata lavorativa fra le 23.00 e le 24.00 il rientro presso la propria abitazione.

In merito a quest’ultimo punto la Regione Lazio, pur riconoscendo la validità e la valenza di questa proposta, ha ribadito che le “eventuali ulteriori risorse economiche” da investire sulla tratta Orte-Roma-Orte, saranno utilizzate per le fasce orarie con la maggiore frequenza di utenti, non escludendo, in futuro, un progetto pilota.

Nuovo presidente dell’Osservatorio Regionale Trasporti

Dal 16 novembre scorso Andrea Ricci è stato nominato nuovo presidente dell’Osservatorio Regionale Trasporti (ORT).
Vogliamo porgere al Neo Presidente da parte di tutto il Co.Pe.O. – Comitato dei Pendolari di Orte – le felicitazioni per questa nuova nomina unitamente agli auguri di buon lavoro auspicando una fattiva collaborazione utile a risolvere i problemi di tutte le persone che rappresentiamo.
Si riporta di seguito il verbale relativo alla riunione del 16 novembre 2016: