Archivi tag: pendolari and orte

Parcheggio per i pendolari

Di seguito una lettera inviata al sindaco Giuliani e all’assessore Proietti in merito alla problematica del parcheggio dei pendolari

Egregio Signor Sindaco e Signor Assessore,
 
abbiamo appreso che la zona adiacente alla strada in Via Turati è stata trasformata in area a sosta oraria riservata ai residenti, privando i pendolari non residenti della possibilità di parcheggiare e recarsi poi alla stazione dopo una passeggiata di circa 800 m. Questo immaginiamo per andare incontro alla richiesta dei residenti della via. Ricordiamo però che ci sono molti pendolari non residenti atipici (che viaggiano meno di 10 giorni al mese) che sono stati pesantemente colpiti dalla politica tariffaria adottata dal comune di Orte da settembre scorso. Come Copeo chiediamo che una parte dell’area opportunamente delimitata (ad es. in prossimità della curva verso via Aldo Moro) venga lasciata a parcheggio libero.
Riguardo al parcheggio di Molegnano, cogliamo l’occasione per chiedere nuovamente quanto già scritto in precedenza. Sarebbe opportuno istituire un abbonamento annuale calmierato e riportare l’importo dell’abbonamento settimanale all’importo pre-aumento, dimostrando  la stessa volontà e sensibilità esternata con la scelta di mantenere invariato l’abbonamento mensile.
Ciò consentirebbe di tutelare chi si reca a Roma per lavoro e studio con costanza ma con frequenza atipica, per l’atipicità dei propri contratti di lavoro o impegni formativi. Sarebbe un buon ritorno d’immagine per il comune e rappresenterebbe il giusto viatico per una collaborazione proficua con i vari soggetti istituzionali interessati (ad es. comuni limitrofi), per l’ottenimento dei finanziamenti necessari per gli adeguamenti tecnologici e l’ampliamento dei servizi offerti (copertura con pannelli fotovoltaici e installazione parchimetri per il versamento della tariffa tramite bancomat/carta di credito).
In tale contesto crediamo che anche i sindaci dei comuni limitrofi ad Orte, destinatari di questa email, debbano tutelare gli interessi dei pendolari del proprio territorio  tornando a fare pressione sul sindaco di Orte affinché l’abbonamento settimanale torni ai valori di costo precedenti l’aumento tariffario.
 
In attesa di riscontro, inviamo cordiali saluti.
 
 
 
 
 

In risposta all’assessorato ai trasporti della Regione Lazio

Vi incolliamo la mail che abbiamo inviato all’assessorato trasporti della regione Lazio ed in copia Rfi e Trenitalia in merito ad una loro risposta ai nostri solleciti in cui ribadiscono che l’anticipo del regionale 7571 è un’esigenza ed una richiesta del territorio.

Buonasera Assessore Civita,
Ringraziamo lei e i suoi collaboratori per averci tempestivente rimposto alle nostre richieste di delucidazioni circa l’anticipo del RV7571 in vigore dal prossimo 10 di dicembre. Sappiamo bene l’impegno profuso dalla Regione Lazio in passato a sostegno dei pendolari soprattutto in occasione della famosa cancellazione dei treni da parte della Regiome Umbria. Non perderemo occasione per ribadirlo. Però ora siamo a parlare di un tema nuovo, di un tema su cui la Regione Lazio sembra avere il diretto e più totale controllo. L’anticipo del RV7571 di 25 minuti. Ci avete detto che questo anticipo va incontro alle richieste dei pendolari, noi abbiamo raccolto circa 800 firme di pendolari del viterbese contrari a questo spostamento. Lei sa bene che quel treno parte circa 20 minuti prima per arrivare a Roma Termini solo 10 minuti prima rispetto al vecchio orario. Sono stati aumentati i tempi di percorrenza. Noi le possiamo assicurare che se lo state facendo per venire incontro alle richieste dei pendolari state commettendo un autogoal enorme. Le possiamo assocurare che i pendolari stanno assaporando, oltre al danno, anche la beffa di questa scelta fuori da ogni logica. A noi i pendolari stanno chiedendo di scendere a manifestare contro questa scelta ma prima di farlo vorremmo ascoltare la vostra voce. Se avete veramente il controllo totale di questa scelta fate un passo indietro, altrimenti avrete tutti contro e questa sarebbe anche per voi una grossa beffa, dopo l’ottimo lavoro fatto insieme 2 anni fa.
Noi prima di organizzare una manifestazione attenderemo una vostra risposta perché sappiamo che avete a cuore le sorti dei pendolari. Se è realmente così dimostratecelo, altrimenti diteci almeno da quali pendolari è arrivata questa richiesta, cercheremo di parlarci direttamente noi e se non ci ascolteranno chiederemo lumi al prefetto in quanto l’anticipo del 7571 pone un serio problema di sovraffollamento sul 2481 e quindi pone un serio problema di sicurezza
Saluti

Lettera all’assessorato ai Trasporti Lazio

Di seguito il testo della lettera inviata all’Assessorato ai trasporti della Regione Lazio circa i prossimi lavori estivi previsti in direttissima
Il comitato pendolari Orte, rappresentando le preoccupazioni dei pendolari che utilizzano quotidianamente la linea dd Orte-Roma ar dovute ai forti disagi che si verranno a creare durante i lavori in direttissima programmati dal 29 luglio al 3 settembre, chiede all’Assessorato ai trasporti della Regione Lazio di intervenire presso RFI, Trenitalia e Ministero per accertarsi e garantire che i pendolari della stazione di Orte siano tutelati il più possibile durante questo periodo.
In particolare siamo preoccupati per notizie che circolano sul web circa pressioni che politici locali alla ricerca di qualche voto o di cinque minuti di notorietà stanno facendo per togliere la fermata ad Orte dell’IC 598 Roma Firenze in partenza da Roma termini alle 18.16.
Questo treno garantirà il rientro a casa in un orario decoroso a molti pendolari che  lo utilizzano regolarmente e che pertanto hanno già acquistato il supplemento. Le conseguenze di affollamento sui treni precedenti e successivi qualora questa fermata venga tolta sono facilmente comprensibili.
Per risparmiare 3 minuti di fermata a qualcuno NON si possono pregiudicare i diritti di molti.
Inoltre vi chiediamo di accertarvi che l’aumento di offerta di treni AV, normale durante l’estate, non vada ulteriormente a pregiudicare una situazione già pesante per i tanti pendolari che continueranno a lavorare e viaggiare in agosto.
Siamo perfettamente consapevoli della necessità di questi lavori e disposti a sopportarne il peso,ma chiediamo rassicurazioni e verifiche attraverso le quali i disagi siano ridotti al minimo.
Vi chiediamo di rappresentare alle istituzioni ed enti coinvolti la centralità, l’importanza  ed il grande volume di viaggiatori che la stazione di Orte da sempre rappresenta.
Chiediamo inoltre che vengano garantite le fermate ad Orte di tutti i treni che in essa transitano, sia che percorrano la dd che la linea storica.
Certi di un vostro interessamento,porgiamo cordiali saluti

Raccolta firme petizione binari Est

Abbiamo inviato a RFI, Trenitalia, FS, Regioni Lazio, Marche, Umbria, Toscana circa1000 firme raccolte fra i pendolari che usufruiscono della linea direttissima Orte-Roma con le quali si chiede che tali treni durante gli orari di punta siano attestati ai primi binari della stazione di Roma Termini anziché ai binari est al fine di facilitare lo spostamento dei pendolari stessi

Siamo consapevoli che il traffico ferroviario in entrata a Roma Termini è elevato, ma confidiamo nello sforzo di chi ne ha le competenze per inserire qualche treno pendolare in più fra i primi binari.

Grazie a tutti coloro che hanno firmato ed in particolare alle pendolari Giovanna e Simona che si sono fatte carico della raccolta delle firme