Scriviamo ancora su RV2316

Di seguito la lettera inviata a Chianella, assessore ai trasporti della Regione Umbria ed al suo staff.

All’assessore presentiamo la nostra proposta per diminuire l’affollamento sul RV2316: inserire la fermata ad Orte del treno precedente, RV2486 e chiediamo per questo un appuntamento al quale ha dato la disponibilità a partecipare anche lo staff dell’assessore ai trasporti della Regione Lazio, Michele Civita.

Di seguito la lettera:

Spettabile Assessore Chianella

Chi le scrive è il Copeo, Comitato Pendolari Orte.

Il nostro Comitato si è costituito nel 2014 e rappresenta al suo interno pendolari fruitori della stazione di Orte e provenienti da varie zone del Lazio e della bassa Umbria.

In questi giorni, come avrà visto, siamo tornati a rappresentare alle istituzioni competenti il problema della sicurezza e delle condizioni di viaggio precarie sul RV 2316 diretto a Firenze ed in partenza da Roma Termini alle 17.12.

Abbiamo  scritto  ai prefetti di Firenze, Viterbo, Perugia e Roma ritenendo che l’affollamento sul treno per Firenze possa anche essere causa di problemi di sicurezza. La prefettura di Firenze ci ha risposto informandoci che farà quanto possibile per la parte di sua competenza.

Più volte abbiamo proposto a diversi interlocutori la soluzione più facile secondo noi per risolvere questo problema e cioè inserire la fermata ad Orte del RV2486 in partenza da Roma Termini alle 17 e diretto a Foligno.

Questa fermata permetterebbe di redistribuire meglio i pendolari sui due treni visto che il treno diretto a Foligno viaggia sempre con diversi posti liberi.

Purtoppo la situazione del RV2316 diventa di giorno in giorno più insostenibile anche per le ragioni di impossibilità di controlli di sicurezza su un treno così affollato e si rende necessario un suo intervento.

Dopo aver parlato con i nostri interlecutori presso l’assessorato ai trasporrti della Regione Lazio, Le chiediamo un incontro congiunto tra i rappresentanti del Copeo, il Suo assessorato e lo staff dell’Assessore Civita che si è reso disponibile a ciò.

Certi di un Suo riscontro, porgiamo

Cordiali Saluti