RV 2316 – il treno fantasma

A Regione Toscana,

A Regione Lazio

e c.c.

A Trenitalia,

All’Autority

Martedì scorso il RV 2316 è arrivato nella stazione di Orte con 15 minuti di ritardo. Ieri è stato dirottato in linea lenta senza una chiara motivazione.
Oggi il RV 2316 delle 17,22 per Firenze non si sa che fine abbia fatto!
Inizialmente a Tiburtina viene dato con 20 minuti di ritardo. Ma alle 17,43 si vede arrivare al binario 6 il RV 7582 per Viterbo.
Ovviamente si riempie subito e c’è gente nelle zone di interscambio tra le carrozze.
Parte con 5 minuti di ritardo per precedenza altro treno, sicuramente un treno alta velocità, e subito dopo la partenza viene diffuso il messaggio che il treno “è fermo per problemi non meglio precisati dalla centrale operativa”. Le comiche!
Così alle 17,50, anziché essere in dirittura d’ingresso della stazione di Orte, siamo appena partiti da Tiburtina, anche se Trenitalia non se n’è accorta!
E a Orte il RV 2316 viene dato con 75 minuti di ritardo, con presumibile dirottamento in linea lenta. Presumibile, poiché in stazione non viene dato alcun annuncio al riguardo.
Le motivazioni che non si possono dire è che questo treno contende la traccia all’alta velocità. O meglio l’av è entrata di prepotenza bella fascia oraria del RV 2316! Tra le 17,18 e le 17,29 sono stati inseriti ben 2 treni AV con destinazione Milano Centrale e spesso uno e/o entrambi sono in ritardo, provocando ritardi a cascata su i RV contemporanei o successivi.
Chiediamo alle regioni in indirizzo di difendere i diritti alla mobilità dei pendolari e di applicare penali salate a Trenitalia per i ritardi maturati e per il pessimo servizio reso (assenza in stazione e a bordo treno dell’annuncio delle motivazioni dei ritardi registrati)!