Resoconto del nostro incontro in Regione Lazio

Come vi avevamo anticipato il giorno 15 giugno si è tenuta una riunione a Roma alla presenza di rappresentanti della Regione Lazio, di RFI, Trenitalia e del Comitato Pendolari Orte.Vi riportiamo di seguito una sintesi di tale riunione e vi invitiamo a segnalarci quanto indicato ai punti 5 e 6

  1. Progetto del nuovo sistema di segnalamento ERTMS che dal 2018 (o oltre) verrà esteso alla tratta di DD di nostro interesse. Trenitalia farà degli approfondimenti sul fatto se tale adeguamento è necessario anche per la tratta Orte-Roma, dove forse i treni possono viaggiare sia con il nuovo che con il vecchio sistema. Da questo punto di vista chiederemo a breve aggiornamenti, anche perché pensiamo che in ogni caso i nostri treni debbano essere adeguati. Se non venissero adeguati sarebbero delle lumache su una pista da corsa e non pensiamo che possa funzionare a lungo. Siamo stati informati che, l’adeguamento del materiale rotabile non dovrebbe comportare grossi investimenti e quindi dovrebbe essere facilmente sostenibile. In ogni caso ci è stato confermato che i lavori di adeguamento dell’infrastruttura non impatteranno sulla circolazione dei treni. Questa tematica è importantissima, in quanto legata alla circolazione dei treni dei pendolari in direttissima. Su questo punto abbiamo fatto presente che vigileremo sempre attentamente e non molleremo mai di 1 centimetro.
  2. fermata ad Orte del treno IC598: è stata confermata, nonostante fosse programmata fino al 14 Giugno. Ricordiamo che tale treno fino ad un anno fa non fermava ad Orte, ora la fermata è stabile. Come più volte detto riteniamo fondamentale che fermi ad Orte in quanto contribuisce, in una fascia orario critica, allo smaltimento dei pendolari evitando sovraffollamenti sui treni immediatamente precedenti (RV2488 delle 17:58 da Termini) e successivi (RV2328 delle 18:34 da Termini). Peraltro la conferma di tale fermata fa parte degli accordi stipulati con Regione Umbria tesi a ridistribuire i passeggeri della fascia oraria pomeridiana su più treni.
  3. Tematica dell’assenza di treni in direttissima dopo le 08:16. E’ stato ribadito che non è possibile inserire un nuovo treno nella fascia oraria 8:16-9:18. Far fermare il treno Euronight 235 che transita ad Orte intorno alle ore 8:40 potrebbe essere percorribile come strada ma la via è abbastanza tortuosa e quel treno è sempre poco affidabile, inoltre non ha precedenze e praticamente è l’ultima ruota del carro (così ci riferiscono). In alternativa abbiamo chiesto di far fermare a RomaTiburtina il treno IC533 delle 9:18 (attualmente va diretto a Termini). Tale proposta è stata accolta come fattibile dalla Regione. Verificheranno con il Ministero. Vi terremo aggiornati.
  4. Proposta di inserire il parcheggio di Orte nel circuito del sistema dei parcheggi di scambio Metrebus La Regione Lazio ha espresso totale disponibilità. Tuttavia il discorso va affrontato con il Comune. Il Direttivo del Copeo ritiene, a maggioranza, che questa strada debba essere percorsa. Pertanto chiederemo al Comune di farlo. In tal senso stiamo anche pensando di organizzare una manifestazione, per la quale avremmo bisogno dell’appoggio di tutti. Ci muoveremo con una eventuale manifestazione al momento giusto e vi terremo aggiornati.
  5. Aria condizionata dei treni da e per Viterbo. Alcuni pendolari ci avevano segnato che su questi treni spesso l’A/C non funziona. Abbiamo chiesto delucidazioni dicendo che è inutile aggiungere la 5 carrozza (come fatto), se poi i pendolari si ammucchiano sulle 3 carrozze con A/C. Trenitalia ha preso nota. Vi invitiamo a segnalarci al nostro indirizzo email tutte le volte che non funziona. Faremo un monitoraggio e lo invieremo a Trenitalia 
  6. Treno RV21619 delle 10:47 da Orte. Alcuni pendolari ci avevano segnato che questo treno molto spesso viene dirottato in linea lenta. Abbiamo chiesto delucidazioni. Trenitalia ha preso nota. Vi invitiamo a segnalarci al nostro indirizzo email tutte le volte che fa la lenta. Faremo un monitoraggio e lo invieremo a Trenitalia.
  7.  Allagamento sistematico del sottopasso che dal parcheggio conduce alla stazione.RFI  ha preso nota della nostra segnalazione di allagamento sistematico del sottopasso che dal  parcheggio conduce alla stazione e delle mancanza di rampe che impediscono a persone a ridotta mobilità di arrivare autonomamente ai binari. Attendiamo dei riscontri
  8.  Fenomeno dell’abusivismo e necessità di maggiori controlli a bordo dei titoli di viaggio. Regione e Trenitalia ci hanno spiegato di aver intrapreso una collaborazione con le forze dell’ordine che favorirà le operazioni di controlleria rendendole più sicure sia per il personale di bordo che per i passeggeri. Ci è stato riferito che sono in corso controlli da effettuare prima della salita sul treno. Tanto per essere chiari e rispondere a qualcuno che ci aveva attaccato sul tema: NOI GLI ABUSIVI A BORDO TRENO NON LI VOGLIAMO E SAREBBE ORA CHE NESSUNO LI VOLESSE
  9. Accordi tra regioni confinanti con il Lazio. Regione Lazio ha riferito di aver intrapreso un percorso di dialogo con tutte le Regioni confinanti che hanno interesse a far arrivare a Roma treni da esse originati in maniera tale da stabilire e ratificare precisi accordi di regolamentazione del traffico e di collaborazione