Parcheggio per i pendolari

Di seguito una lettera inviata al sindaco Giuliani e all’assessore Proietti in merito alla problematica del parcheggio dei pendolari

Egregio Signor Sindaco e Signor Assessore,
 
abbiamo appreso che la zona adiacente alla strada in Via Turati è stata trasformata in area a sosta oraria riservata ai residenti, privando i pendolari non residenti della possibilità di parcheggiare e recarsi poi alla stazione dopo una passeggiata di circa 800 m. Questo immaginiamo per andare incontro alla richiesta dei residenti della via. Ricordiamo però che ci sono molti pendolari non residenti atipici (che viaggiano meno di 10 giorni al mese) che sono stati pesantemente colpiti dalla politica tariffaria adottata dal comune di Orte da settembre scorso. Come Copeo chiediamo che una parte dell’area opportunamente delimitata (ad es. in prossimità della curva verso via Aldo Moro) venga lasciata a parcheggio libero.
Riguardo al parcheggio di Molegnano, cogliamo l’occasione per chiedere nuovamente quanto già scritto in precedenza. Sarebbe opportuno istituire un abbonamento annuale calmierato e riportare l’importo dell’abbonamento settimanale all’importo pre-aumento, dimostrando  la stessa volontà e sensibilità esternata con la scelta di mantenere invariato l’abbonamento mensile.
Ciò consentirebbe di tutelare chi si reca a Roma per lavoro e studio con costanza ma con frequenza atipica, per l’atipicità dei propri contratti di lavoro o impegni formativi. Sarebbe un buon ritorno d’immagine per il comune e rappresenterebbe il giusto viatico per una collaborazione proficua con i vari soggetti istituzionali interessati (ad es. comuni limitrofi), per l’ottenimento dei finanziamenti necessari per gli adeguamenti tecnologici e l’ampliamento dei servizi offerti (copertura con pannelli fotovoltaici e installazione parchimetri per il versamento della tariffa tramite bancomat/carta di credito).
In tale contesto crediamo che anche i sindaci dei comuni limitrofi ad Orte, destinatari di questa email, debbano tutelare gli interessi dei pendolari del proprio territorio  tornando a fare pressione sul sindaco di Orte affinché l’abbonamento settimanale torni ai valori di costo precedenti l’aumento tariffario.
 
In attesa di riscontro, inviamo cordiali saluti.