In risposta all’assessorato ai trasporti della Regione Lazio

Vi incolliamo la mail che abbiamo inviato all’assessorato trasporti della regione Lazio ed in copia Rfi e Trenitalia in merito ad una loro risposta ai nostri solleciti in cui ribadiscono che l’anticipo del regionale 7571 è un’esigenza ed una richiesta del territorio.

Buonasera Assessore Civita,
Ringraziamo lei e i suoi collaboratori per averci tempestivente rimposto alle nostre richieste di delucidazioni circa l’anticipo del RV7571 in vigore dal prossimo 10 di dicembre. Sappiamo bene l’impegno profuso dalla Regione Lazio in passato a sostegno dei pendolari soprattutto in occasione della famosa cancellazione dei treni da parte della Regiome Umbria. Non perderemo occasione per ribadirlo. Però ora siamo a parlare di un tema nuovo, di un tema su cui la Regione Lazio sembra avere il diretto e più totale controllo. L’anticipo del RV7571 di 25 minuti. Ci avete detto che questo anticipo va incontro alle richieste dei pendolari, noi abbiamo raccolto circa 800 firme di pendolari del viterbese contrari a questo spostamento. Lei sa bene che quel treno parte circa 20 minuti prima per arrivare a Roma Termini solo 10 minuti prima rispetto al vecchio orario. Sono stati aumentati i tempi di percorrenza. Noi le possiamo assicurare che se lo state facendo per venire incontro alle richieste dei pendolari state commettendo un autogoal enorme. Le possiamo assocurare che i pendolari stanno assaporando, oltre al danno, anche la beffa di questa scelta fuori da ogni logica. A noi i pendolari stanno chiedendo di scendere a manifestare contro questa scelta ma prima di farlo vorremmo ascoltare la vostra voce. Se avete veramente il controllo totale di questa scelta fate un passo indietro, altrimenti avrete tutti contro e questa sarebbe anche per voi una grossa beffa, dopo l’ottimo lavoro fatto insieme 2 anni fa.
Noi prima di organizzare una manifestazione attenderemo una vostra risposta perché sappiamo che avete a cuore le sorti dei pendolari. Se è realmente così dimostratecelo, altrimenti diteci almeno da quali pendolari è arrivata questa richiesta, cercheremo di parlarci direttamente noi e se non ci ascolteranno chiederemo lumi al prefetto in quanto l’anticipo del 7571 pone un serio problema di sovraffollamento sul 2481 e quindi pone un serio problema di sicurezza
Saluti